$990
Circuito di 8 giorni in Terra Santa
Data di partenzaDicembre 28
Prossimo tour

Circuito di 12 giorni in Cilicia, Cappadocia ed Armenia Occidentale

Mappa dell’itinerario
Prezzo del circuito: da 0 USD Durata del circuito: 12 Giorni Distanza del circuito: 4500 km ( 2796 miles ) Tipo di circuito: Cilicia, Cappadocia ed Armenia Occidentale

Numero minimo di persone -20.
Se il numero è  inferiore a quello specificato sopra, ci sarà un aumento del prezzo,  secondo il numero di partecipanti.

Giorno 1

Partenza da Yerevan alle ore 5:00 di mattina, passando per  Gyumri,  ci dirigeremo verso Akhalkalaki, il capoluogo di Javakhk. Passaggio della frontiera armeno - georgiana a Bavra. Dopo un breve riposo, partenza per Akhaltsikhe. In strada, vicino alla fortezza di Khertvissi, ci riposeremo e faremo colazione. Dopo il riposo, passaggio della frontiera georgiana-turca a  Vale.
Dopo averla attraversata, saremo sull’Altopiano Armeno, la maggior parte del quale / circa 140000 km ² / si trova in Armenia Occidentale.  Una sosta alla sorgente per assaggiare l’acqua fresca della patria. Il percorso è così bello e attraente, che non  ci si rende conto d’aver fatto 140 km ed arrivati a Kars. Nel 928, Kars diventa la 10° capitale dell'Armenia. Dopo il pranzo al ristorante "Ojakh Bashi", dove i pasti sono molto gustosi, iniziamo il giro della città.  La chiesa dei Santi Apostoli  costruita durante il regno del re armeno Abas Bagratuni / 928-953 /, è una bellissima struttura a cupola centrale, ancora in piedi, ma trasformata in moschea. Chi desidera  può salire fino alla fortezza da dove si apre un magnifico panorama  sulla città. Camminiamo sul ponte di San Vardan, vediamo le case a due piani ben conservate, costruite in pietra nera, le rovine della  casa paterna di Charents. A Kars, ci si crede come a Gyumri.
Pernottamento presso l’ hotel Grand Ani 4*. Per i nostri turisti, la piscina e l’hammam sono gratuiti.

  • Lago Çıldır
  • Lago Çıldır
  • Artvin
  • chiesa armena in Artvin
  • Fortezza Artvin
Giorno 2

Dopo la prima colazione, un giorno molto interessante ci aspetta. Dopo Kars, facciamo circa 40 minuti di strada per arrivare ad Ani. Siamo accolti dai bastioni Smbatashen. Tutti coloro che entrano ad Ani, vedono lo stemma della dinastia dei Bagratidi – leone corridore. E'il luogo più importante del viaggio in Armenia Occidentale. Nel 961, Ani diventa la  11° capitale dell'Armenia, la quale è famosa per le sue chiese.  La  Madre Cattedrale  costruita dall’architetto Tiridate  tra 989 e 1001, è considerata come il capolavoro dell'architettura armena. La struttura generale della chiesa di Santissimo Redentore / 1035 / era così solida, che anche quando è crollata, il duomo non è stato danneggiato. La  chiesa di Honents, sia all’interno che all’esterno, è decorata con bassorilievi ed affreschi. Camminando ad Ani  per due ore, vedremo i ruderi  di numerose chiese e palazzi magnifici. Ani è triste e ridotta in rovina.  I sentieri che conducono alle chiese sono molto rocciosi,  per questo bisogna avere delle scarpe adatte. E 'così interessante che non sentiamo neanche la stanchezza.
Con il cuore pieno di sentimenti controversi, partiamo per l’uno dei posti più paradisiaci dell’Armenia Occidentale, la prima capitale armena, Van. Prima di arrivare a Van, una sosta al miracolo scolpito dalla natura, la cascata di Berkri.
Arrivo a Van verso le ore 18: 00. La prima visita è  la fortezza di Van, costruita all’epoca  urartea, dove  si trovano i mausolei di Argishti, di Menua, di  Russa. Saliamo a piedi. Visita della Porta di  Mher che  rimane sempre chiusa finché la giustizia e l'onestà regnano nel paese.
Sistemazione all’ hotel Elite World Van 5*. Cena al ristorante dell'hotel dove sono serviti vari piatti deliziosi.

  • Lago di Tortum
  • la cascata di Tortum
  • la fortezza di Erzurum
  • la chiesa di Santa Madre di Dio
  • la chiesa armena di San Gregorio l"Illuminatore
  • la chiesa della Santissima Trinità, Malatia
Giorno 3

Sulla strada per l'isola di Akhtamar, facciamo circa 40 km lungo le rive del lago di Van. L'area del lago è 2,5 volte più grande di quella di Sevan, è come una perla circondata da montagne. 15 minuti di barca per raggiungere l'isola di Akhtamar. Avvicinandosi all'isola, siamo fieramente accolti dalla chiesa di Santa Croce costruita dall’architetto Manvel tra 915 e 921. E 'ricca di ornamenti. Per la gioia di tutti gli Armeni, la croce è stata eretta sulla cupola e ogni anno durante la festa dell'Esaltazione della Santa Croce, una messa viene celebrata.
Pranzo al ristorante "Akhtamar" sulle rive del lago, gustiamo il famoso tarekh di Van. Riposo, nuoto, approfittiamo del lago di Van. E 'difficile separarsene, ma altre città  e posti più  interessanti ci asspettano.
Bitlis è famosa per la sua fortezza (IV° secolo) e le case armene ben conservate. Si visita Hasankeyf. Qui, potete vedere il famoso ponte medievale, la fortezza con numerose grotte, le rovine di chiese e monasteri che si trovano sulle rive del Tigri. Si visita la chiesa di Mor Gabriele che è stata costruita da Mor Samuel nel 397.
Arrivo in serata nella città del sole- Mardin. La notte, Mardin è indescrivibilmente bella e per questo motivo l'intera città è sotto la protezione dell'UNESCO. Faremo un giro della città, visiteremo la chiesa armena.
Pernottamento presso l’hotel Mardin 5*.

  • Monte Nemrut
  • Monte Nemrut
  • Kayseri
Giorno 4

Partenza per Diarbekir dove è stata riaperta la chiesa settaconca di Santo Kirakos (San Giovanni il Precursore). 8 km di bastioni si estendono lungo la città. A Diarbekir vedremo il ponte vecchio di 1500 anni costruito sul fiume Tigri, la chiesa di Santa Madre di Dio (Uli Djamu).
Il pulmino ci portera sul Monte Nemrut, ma una parte della salita si fa a piedi. E 'abbastanza difficile di raggiungere i dei, pero ci sono panchine per riposarsi. La gente viene dal mondo intero per vedere il mausoleo reale degli Orontidi e le statue di divinità pagane /Aramazd, Mihr, Vahagn, Anahit/ che  sono alte di 8 m. Avendo avuto la benedizione dei dei, proseguiremo per Edessa storica, la città dei tre profeti, dove vedremo la grotta di Abramo, la camera di torture di Hob Eraneli, berremo l’acqua santa.
Pernottamento presso l’hotel «El Ruha» 5*/ Neavali 5*.

  • Cappadocia
  • Cappadocia
  • Kaymakli
  • Cappadocia
  • Cappadocia
Giorno 5

Partenza per Ayntab, fermandosi a Gobekli Tepe, complesso religioso rituale del periodo neolitico, costruito  nel 10 ° millennio a.C. Partenza per la sede del Catholicos – Hromkla. E'un viaggio indimenticabile sull'Eufrate, che dura circa 30 minuti. Durante il catholicossato di Nerses Shnorhali /1166-1173/, Hromkla divenne il centro della cultura armena. Al ristorante gusteremo il delizioso pesce dell'Eufrate.
A Ayntap visiteremo la fortezza, la magnifica chiesa armena trasformata in una moschea, la croce è coperta dalla bandiera turca, ma conserva sempre l'impronta armena.
Pernottamento presso l'hotel Sirehan 5*.

  • Tarso
  • Porta di Cleopatra
  • Mersin
  • Mersin
Giorno 6

Una giornata speciale, perché oggi nel villaggio Vagf del Monte di Mosè (Musa Ler), nella chiesa armena diremo una preghiera per tutti coloro che hanno combattuto eroicamente per 40 giorni senza essersi  arresi. In strada, vedremo Alessandretta e Antiochia.
Partenza per Adana, che, nei secoli  XII-XIV,  la città faceva parte del Regno Armeno di Cilicia. Ad Adana, è importante  il ponte a 22  arcate sul fiume Mehyan, costruito  nei tempi  dell'imperatore Giustiniano /527-565/.  E ' ancora in piedi. Vediamo questa bella città che è stata trasformata in un deserto durante il massacro.
Pernottamento presso l’hotel Taskopru 4*.

  • Koricos
  • Koricos
  • la fortezza di Koricos
  • il mare-fortezza di Koricos
  • Koricos
Giorno 7

Partenza per Koricos, visitando per primo Sis, dove vedremo la fortezza di Sis .
Arrivo a Koricos in serata, pernottamento presso l’ hotel Wonasis Resort 5* / Lamos Resort 5* sulle sponde del Mediterraneo.

  • l"anfiteatro romano
Giorno 8

Approfittiamo del mare e dopo il pranzo visiteremo i forti terrestre e marittimo di Koricos. L’ultimo viene anche chiamato la Fortezza della Ragazza. Andiamo in Paradiso e all'Inferno. Qui, la nostra futura vita celeste sarà determinata, ma il percorso verso il Paradiso è molto difficile. Al ritorno, visita dell'Università romana con il suo anfiteatro.
Pernottamento presso l’hotel Wonasis Resort 5* / Lamos hotel 5*.

  • Adana
  • l"antico ponte
  • la chiesa di San Astvatsatsin
  • la chiesa di San Astvatsatsin
  • la chiesa armena
  • la fortezza di Ayntap
Giorno 9

Dopo la colazione ed ancora una volta approfitando del mare, destinazione per Tarso, dove si trova la grotta dell'Apostolo Paolo. Dopo il pranzo, partenza per la Cappadocia, facendo sosta in strada alla più grande città sotterranea di Kaymakli. E 'una meraviglia dove ci si viee dal mondo intero. Proseguimento per Göreme- un'altra città esotica e sistemazione nell’ hotel Vezir Cave Suites / Doors of Cappadocia.

  • Hromkla
  • Hromkla
  • L"Euphrate
  • Urfa
  • Mardin
  • Mardin
Giorno 10

La mattina dopo la prima colazione accompagnati dalla guida locale, giriamo in questa incredibile e magica città.
Visita della città di consacrazione dei Catholicos armeni- Kayseri, dove è conservata la chiesa armena di San Gregorio l'Illuminatore, passeggiata  nei quartieri armeni. Proseguimento per Malatia, luogo di nascita di Hrant Dink. A Malatia vedremo la chiesa della Santissima Trinità, il quartiere armeno ed altre curiosità.
Pernottamento presso l’ hotel «Ramada Plaza» 5* / Hilton 5*.

  • l"isola di Akhtamar
  • la chiesa di Santa Croce
  • Il lago di Van
  • Varagavank
Giorno 11

Il nostro viaggio volge al termine. Partiamo per Erzurum.  Una sosta a Kharberd. Qui, sono importanti  la fortezza, il quartiere armeno, la Chiesa di Santa Marinè, che  si dice, abbia proprietà curative. In strada, una sosta a Mush. Qui, sono importanti da vedere i ruderi della chiesa di Santa Marinè, il Cimitero armeno ed il ponte di Sulukh dove in una battaglia ineguale è stato ucciso Gevorg Chaush.
Arrivo a Erzurum e  sistemazione nell’ hotel «Polat Renaissance» 5*. Erzurum è stata una delle città dell'Armenia Occidentale maggiormente popolata  dagli  Armeni, da dove  la gente  guidata dall’arcivescovo Karapet, è venuta a stabilirsi nella regione di Javakhk. Qui, visiteremo la fortezza, la chiesa armena, il collegio Sanasaryan. Cena al ristorante dell'hotel dove sono serviti vari piatti deliziosi.

  • la fortezza di Bayazet
  • la cascata di Berkri
  • La chiesa dei Santi Apostoli
  • fortezza di Kars
Giorno 12

Ci dirigiamo verso il confine. In strada, le soste alla cascata di Tortum ed il monastero di Osh. Passaggio della frontiera a Vale. Alle ore 16:00, abbiamo la cena d'addio al ristorante «Romantika» a Akhaltsikhe. Arrivo a Yerevan tra le ore 22.00- 23.00.

  • La Madre Cattedrale
  • La chiesa di Santissimo Redentore
  • La chiesa di Honents
  • Abughamrents
  • La chiesa di Abughamrents

Ulteriori informazioni

Vi saremo grati se condividete quasto articolo:
Condividi suTwitter Condividi su Facebook Condividi su Vkontakte
Iscriviti alla newsletter:
Anitour vi invita a:
Trovaci su Twitter Trovaci su Facebook Trovaci su Vkontakte Trovaci su Youtube Flickr Blog Rss


Tour to Western Armenia
Tour to Western Armenia
Tour to Western Armenia
Il sito è progettato da: www.galsit.com
Inizio pagina