$990
Circuito di 8 giorni in Terra Santa
Data di partenzaDicembre 28
Prossimo tour

Circuito di 4 giorni in Armenia Occidentale

Prezzo del circuito: da 0 USD Durata del circuito: 4 Giorni Distanza del circuito: 2400 km ( 1491 miles ) Tipo di circuito: Armenia Occidentale
Itinerario del circuito:
Yerevan - Gyumri - Akhalkalaki - Berkri - Van - Isola di Akhtamar - - Mush - Erzurum - Kars - Ani - Akhalkalaki - Yerevan

Numero minimo di persone- 15

Giorno 1

Partenza da Yerevan alle ore 5:00 di mattina. Passando per  Gyumri, ci dirigiamo verso Akhalkalaki, il capoluogo di Javakhk. Passaggio della frontiera armeno - georgiana.  Dopo il riposo, partenza per il confine georgiano-turco. Dopo aver attraversato la frontiera, proseguiamo per uno dei posti più paradisiaci dell’Armenia Occidentale, la prima capitale armena, Van. Sulla strada – una sosta a  il miracolo  scolpito dalla natura, la cascata di Berkri. Arrivo a Van. Visita della Porta di  Mher che non si apre mai.
Pernottamento presso l’hotel Urartu 4*.

  • la cascata di Berkri
  • la cascata di Berkri
  • Van
  • Porta di  Mher
Giorno 2

Dopo la prima colazione, la prima visita è  la fortezza di Van, costruita all’epoca  urartea, dove  si trovano i mausolei di Argishti, di Menua, di  Russa.
Sulla strada per l'isola di Akhtamar, facciamo circa 40 km lungo le rive del lago di Van. Non si può fare a meno di ammirare la bellezza delle acque azzurre del lago chi si presenta come una perla nel cuore dell’Armenia Occidentale. 15 minuti di barca per raggiungere l'isola di Akhtamar. Avvicinandosi all'isola, siamo accolti dalla chiesa di Santa Croce- testimone silenziosa della ricchezza e gloria  della famiglia Artsruni. Costruita dall’architetto Manvel tra 915 e 921.
Pranzo al ristorante "Akhtamar" sulle sponde del lago, l’unico posto dove è servito il famoso tarekh di Van. Riposo, nuoto, approfittiamo del lago di Van circa per 4 ore. Partenza per Datvan.
Pernottamento presso l’hotel Grand Iskender 4*.

  • la fortezza di Van
  • la chiesa di Santa Croce
  • Isola di Akhtamar
  • il lago di Van
  • il lago di Van
Giorno 3

Dopo la prima colazione, lasciamo la regione di Vaspurakan e partiamo per Taron, a Mush (circa 220km). A Mush, è importante di vedere i ruderi della chiesa di Santa - Marinè ed il Cimitero armeno, dove sono sepolti le ceneri di Gevorg Chaush.
Pranzo al  ristorante nel parco di Mush e partenza per il ponte di Sulukh sul fiume Aratsani, dove in una battaglia ineguale è stato ucciso Gevorg Chaush. Partenza per Erzurum. Una breve visita della città (la fortezza di Erzurum, la Chiesa armena, il Collegio Sanasaryan).
Arrivati a Kars. Kars è una delle cinque capitali  armene che si trovano in Armenia Occidentale. Nel 928, Kars diventa la 10° capitale dell'Armenia.
Pernottamento presso l’ hotel Grand Ani 4 * a Kars.

  • il ponte di Sulukh
  • chiesa di Santa Marinè
  • la chiesa di Santa Madre di Dio
  • la fortezza di Erzurum
  • un panorama sulla città
Giorno 4

Dopo la prima colazione, iniziamo il giro della città.  La chiesa dei Santi Apostoli costruita durante il regno del re armeno Abas Bagratuni /928-953/, é una bellissima struttura a cupola centrale, ancora in piedi, ma trasformata in moschea. Ammiriamo la bellezza della fortezza di Kars, chi desidera  può salire fino alla fortezza da dove si apre un magnifico panorama  sulla città. Camminiamo sul ponte di San Vardan, vediamo le case a due piani ben conservate, costruite in pietra nera, le rovine della casa paterna di Charents.
Partenza per Ani. Siamo accolti dai bastioni Smbatashen, sui quali, in fronte dell’ingresso, si vede lo stemma della dinastia dei Bagratidi – leone corridore. Nel 961, Ani diventa la 11° capitale dell'Armenia. Ani è famosa per le sue chiese. La Madre Cattedrale costruita dall’architetto Tiridate tra 989 e 1001, è considerata come il capolavoro dell'architettura armena. La chiesa di Santissimo Redentore /1035/, la sua struttura generale era così solida, che anche quando è crollata, il duomo non è stato danneggiato. La chiesa di Honents ,sia all’interno che all’esterno, è decorata con bassorilievi ed affreschi.
Ci dirigiamo verso il confine. Passaggio della frontiera. Arrivo a Yerevan.

  • La chiesa dei Santi Apostoli
  • fortezza di Kars
  • La Madre Cattedrale
  • La chiesa di Honents
  • La chiesa di Santissimo Redentore

Ulteriori informazioni

Vi saremo grati se condividete quasto articolo:
Condividi suTwitter Condividi su Facebook Condividi su Vkontakte
Iscriviti alla newsletter:
Anitour vi invita a:
Trovaci su Twitter Trovaci su Facebook Trovaci su Vkontakte Trovaci su Youtube Flickr Blog Rss


Tour to Western Armenia
Tour to Western Armenia
Tour to Western Armenia
Il sito è progettato da: www.galsit.com
Inizio pagina