Circuito di 8 giorni in Armenia Occidentale

Mappa dell’itinerario
Prezzo del circuito: da 840 USD Durata del circuito: 8 Giorni Data del circuito: 05 Agosto Distanza del circuito: 3600 km ( 2237 miles ) Tipo di circuito: Armenia Occidentale

Numero minimo di persone -20.
Se il numero è  inferiore a quello specificato sopra, ci sarà un aumento del prezzo,  secondo il numero di partecipanti.

Il tour è dedicato al 150 ° anniversario del generale Andranik.
Giorno 1

Partenza da Yerevan alle ore 5:00 di mattina, passando per Gyumri, ci dirigeremo verso Akhalkalaki, il capoluogo di Javakhk. Passaggio della frontiera armeno - georgiana a Bavra. Dopo un breve riposo, partenza per Akhaltsikhe. Sulla strada, si seguirà il fiume Kura, sulle rive del quale, vicino alla fortezza Khertvissi, ci riposeremo e faremo colazione. Proseguiremo il viaggio, passaggio del confine georgiano-turco a  Vale.
Dopo averlo attraversato, saremo sull’Altopiano Armeno, la maggior parte del quale /circa 140000 km ²/ si trova in Armenia Occidentale. Il percorso è così bello e attraente, che non  ci si rende conto d’aver fatto 140 km ed arrivati a Kars. Nel 928, Kars diventa la 10° capitale dell'Armenia. Dopo il pranzo al ristorante "Ojakh Bashi", dove i pasti sono molto gustosi, iniziamo il giro della città. La chiesa dei Santi Apostoli costruita durante il regno del re armeno Abas Bagratuni /928-953/, è una bellissima struttura a cupola centrale, ancora in piedi, ma trasformata in moschea. Chi desidera può salire fino alla fortezza da dove si apre un magnifico panorama  sulla città. Camminiamo sul ponte di San Vardan, vediamo le case a due piani ben conservate, costruite in pietra nera, le rovine della  casa paterna di Charents.
Pernottamento presso l’hotel Grand Ani (4+*) dove ci riposeremo e potremmo approfittare gratuitamente della piscina e dell’hammam.

  • un panorama sulla città
  • La chiesa dei Santi Apostoli
  • fortezza di Kars
  • fortezza di Kars
  • Kars
Giorno 2

Il secondo giorno è più interessante e pieno. Dopo Kars, bisognano circa 40 minuti di strada per arrivare ad Ani. E ' il luogo più importante del viaggio in Armenia Occidentale. Siamo accolti dai bastioni Smbatashen. Tutti coloro che entrano ad Ani, vedono lo stemma della dinastia dei Bagratidi – leone corridore. Nel 961, Ani diventa la  11° capitale dell'Armenia. E ' famosa per le sue chiese. Oggi Ani è triste e ridotta in rovina. La  Madre Cattedrale costruita dall’architetto Tiridate tra 989 e 1001, è considerata come il capolavoro dell'architettura armena. La chiesa di Santissimo Redentore /1035/, la sua struttura generale era così solida, che anche quando è crollata, il duomo non è stato danneggiato. Vedremo ugualmente la chiesa di Honents, che, sia all’interno che all’esterno, è decorata con bassorilievi ed affreschi. Camminando a Ani per due ore, vedremo i ruderi di numerose chiese e palazzi magnifici.
Partenza per Van.
Prossima sosta- il monte Ararat. Saliamo in pulmino a 2000m e facciamo un pic-nic sulle pendici del monte.   Approfittando della fortuna di essere sull’Ararat, lo spirito arricchito, proseguiamo per l’uno dei posti più paradisiaci dell’Armenia Occidentale, la prima capitale armena, Van, facendo le soste a Igdir, luogo di nascita di Dro, a Bayazet, anche al miracolo  scolpito dalla natura, la cascata di Berkri.
Arrivo a Van in serata. La prima visita è la fortezza di Van. Costruita all’epoca  urartea, dove si trovano i mausolei di Argishti, di Menua, di Russa. Visita della Porta di Mher che non si apre mai.
Pernottamento presso l’hotel Urartu 4* / Elite World Van 5*, cena al ristorante dell'hotel.  

  • La Madre Cattedrale
  • La chiesa di Santissimo Redentore
  • La chiesa di Honents
  • la fortezza di Bayazet
  • la cascata di Berkri
Giorno 3

Dopo la prima colazione, partenza per Varagavank. E ' il luogo spirituale più notevole della regione di Vaspurakan, fondato alla fine del 10° secolo. Sulla strada per l'isola di Akhtamar, facciamo circa 40 km lungo le rive del lago di Van. L'area del lago è 2,5 volte più grande di quella di Sevan, è come una perla circondata da montagne. 15 minuti di barca per raggiungere l'isola di Akhtamar. Avvicinandosi all'isola, siamo accolti dalla chiesa di Santa Croce costruita dall’architetto Manvel tra 915 e 921. Pranzo al ristorante "Akhtamar" sulle rive del lago, gusteremo il famoso tarekh di Van.
Partenza per Datvan. Pernottamento presso l’hotel Grand Iskender 4*. Riposo, nuoto, approfittiamo del lago di Van.

  • Isola di Akhtamar
  • la chiesa di Santa Croce
  • il lago di Van
Giorno 4

Dopo la prima colazione, lasciamo Vaspurakan. E 'molto difficile di separarsene, ma altre città e luoghi più interessanti ci aspettano. Bitlis è famosa per la sua fortezza (IV secolo, Alessandro Magno), e le case armene ben conservate.
Si visita Hasankeyf. Qui, potete vedere il famoso ponte medievale, la fortezza con numerose grotte, le rovine di chiese e monasteri che si trovano sulle rive del Tigri. Si visita la chiesa di Mor Gabriele che è stata costruita da Mor Samuel nel 397.
Arrivo in serata nella città del sole- Mardin. La notte, Mardin è indescrivibilmente bella e per questo motivo l'intera città è sotto la protezione dell'UNESCO. Faremo un giro della città, visiteremo la chiesa armena.
Pernottamento presso l’hotel Yay Grand 4+*.

  • Hasankeyf
  • Hasankeyf
  • Hasankeyf
  • Mardin
  • Mardin
Giorno 5

Partenza per Diarbekir dove è stata riaperta la chiesa settaconca di Santo Kirakos (San Giovanni il Precursore). 8 km di bastioni si estendono lungo la città. A Diarbekir vedremo il ponte vecchio di 1500 anni costruito sul fiume Tigri, la chiesa di Santa Madre di Dio (Uli Djamu).
Il pulmino ci porta sul Monte Nemrut. Una parte della salita si fa a piedi. E 'abbastanza difficile di raggiungere i dei, ma ci sono panchine per riposarsi. La gente viene dal mondo intero per vedere il mausoleo reale degli Orontidi e le statue di divinità pagane /Aramazd, Mihr, Vahagn, Anahit / che hanno 8m di altezza.
Avendo avuto la benedizione dei dei, partiamo per Malatia. Arrivo a Malatia e sistemazione in hotel. A Malatia vedremo la chiesa della Santissima Trinità, il quartiere armeno dove è nato Hrant Dink.
Pernottamento presso l’ hotel «Ramada Plaza» (5*).

  • la chiesa di Santo Kirakos
  • le mura di Diyarbakir
  • Monte Nemrut
  • Monte Nemrut
  • la chiesa della Santissima Trinità, Malatia
Giorno 6

Partenza per Erznka. In strada, visita di Akn dove sono nati le figure letterarie e culturali immortali Nahapet Kuchak, Grikor Zohrab, Siamanto, Missak Metsarents, Arpiar Arpiarian, Nicole Galanteryan, Arshak Chobandyan. Arrivo Erznka, sistemazione in hotel.
Pernottamento presso l'hotel "Buyuk Erznka" 4*.

  • la cascata di Erznka
  • la cascata di Erznka
  • la cascata di Erznka
  • Akn
  • Akn
Giorno 7

Partenza per il luogo di nascita del generale Andranik Shapin Garahisar. Partenza per Erzurum.Sosta a  Bayburd dov’è nato il famoso generale Sepouh. Qui, potrete vedere la fortezza, il quartiere armeno . La strada continua per Erzerum. Qui, visiteremo la fortezza, il quartiere armeno, la chiesa di Santa Madre di Dio, che, purtroppo, è convertita in una moschea, il collegio Sanasaryan.
Pernottamento ad  Erzurum  presso l’ hotel « Polat Renaissance » 5 *.

  • la fortezza di Kharberd
  • Shapin Garahisar
  • Shapin Garahisar
  • la chiesa di Santa Madre di Dio
  • la fortezza di Erzurum
Giorno 8

Dopo la prima colazione, ci dirigiamo verso  il confine. In strada, le soste alla cascata di Tortum ed il monastero di Osh. Intorno alle ore 16:00,  abbiamo la cena d'addio al ristorante «Romantika» a Akhaltsikhe. Arrivo a Yerevan tra le ore 22.00 23.00.

  • Lago di Tortum
  • Lago di Tortum
  • la cascata di Tortum
  • monastero di Osh
  • monastero di Osh

Ulteriori informazioni

Vi saremo grati se condividete quasto articolo:
Condividi suTwitter Condividi su Facebook Condividi su Vkontakte
Iscriviti alla newsletter:
Anitour vi invita a:
Trovaci su Twitter Trovaci su Facebook Trovaci su Vkontakte Trovaci su Youtube Flickr Blog Rss


Tour to Western Armenia
Tour to Western Armenia
Tour to Western Armenia
Il sito è progettato da: www.galsit.com
Inizio pagina